Skip to content

Il primo articolo della nostra rassegna stampa

20/07/2009

Di FRANCESCA RASPAVOLO

Torre del Greco. Non è neanche lontanamente paragonabile al celeberrimo Palio di Siena nè radicato nella tradizione come i tradizionali Pali del Ciuccio dei Monti Lattari, ma di certo il Primo Palio dei Quartieri di Torre del Greco si candida a diventare un appuntamento fisso per la città dei fiori e del corallo. Per l’occasione tre giochi di strada, un antico sottofondo musicale e tanto, tantissimo folklore si fonderanno in una tre giorni inedita per Torre del Greco per dare vita alla manifestazione a sfondo benefico “Divertiamoci così insieme”. L’undici, il dodici e il tredici settembre, nel centro storico della città, prenderà così vita il primo Palio dei Quartieri: nato dalle ceneri del palio delle contrade e fortemente voluto dalle associazioni rionali di Torre del Greco, la kermesse abbina spettacolo e tradizione alla ricerca contro i tumori dell’associazione nazionale per la Lotta alla Neurofibromatosi. Il programma prevede tre antichi giochi di strada, adattati al presente, in scena da piazza Santa Croce a via Beato Vincenzo Romano. Nella prima giornata protagonista sarà la ‘corsa con il sacco’: una staffetta per quartieri complicata dall’uso di sacchi di yuta e quattro elementi lungo via Beato Vincenzo Romano, piazza Santa Croce, via Diego Colamarino, via Roma e via Salvator Noto. Il dodici settembre largo alla sfida del ‘palo di sapone’: una difficile ma divertente arrampicata su un traliccio colmo di unguento, istallato nella centralissima piazza Santa Croce. Infine, a conclusione della tre giorni in strada, la ‘rottura della Pignata’, un’antica pentola di argilla usata un tempo per cuocere i fagioli. Insomma, un mix di storia e divertimento per attirare turisti in città, ma soprattutto per tendere una mano alla ricerca contro il cancro dimenticando l’esperienza, non condivisa da tutti, del palio delle contrade del 2004.Giovedì scorso c’è stato il primo incontro tra i rappresentanti delle ex contrade e gli sponsor dell’evento per discutere delle iniziative che arricchiranno il progetto: non solo tre giochi di strada, ma anche rappresentazioni teatrali, una serata di canzoni classiche napoletane e italiane, un dibattito pubblico e una lotteria cittadina. “Parte dell’incasso sarà devoluto all’associazione per la Lotta alla Neurofibromatosi”, spiega Vincenzo Porzio, responsabile del comitato Il Progresso e ideatore della manifestazione, illustrando il proposito benefico che ha ispirato la realizzazione del primo palio dei quartieri di Torre del Greco. “Insieme al dottore Michele Palomba, responsabile dell’associazione Nazionale per la lotta alla Neurofibromatosi e insieme ad alcuni sponsor e agli amici del direttivo del comitato Il Progresso, abbiamo pensato di creare un evento per valorizzare la città e per perseguire, insieme divertendoci, scopi benefici. Abbiamo preferito un palio dei quartieri, in quanto quelle delle contrade non è mai decollato e che non ha appassionato i torresi. Ma stavolta sarà diverso – promette Porzio – Da lunedì prossimo partirà già la raccolta dei fondi per la lotta alla neurofibromatosi e la ricerca dei materiali per l’organizzazioni dei Giochi di Torre del Greco”.

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: