Skip to content

Dal settimanale “Tutto è…”

20/07/2009

Far rivivere antiche tradizioni e ricreare nell’animo dei torresi quel senso di appartenenza che sembra affievolirsi, divertendo e nel contempo facendo del bene: è questo l’ambizioso obiettivo del comitato organizzatore del Primo Palio dei Quartieri di Torre del Greco, in programma per i giorni 11,12 e 13 settembre. L’evento prende chiara e libera ispirazione dal Palio delle Contrade, ma “corregge il tiro” in quanto i quartieri, e i loro comitati, hanno nel tessuto sociale torrese un fondamento storico e culturale che le contrade, costruite a tavolino in occasione del loro “palio”, non hanno mai avuto: e lo dimostra il poco attaccamento dei torresi al progetto targato Maida. Il Palio dei Quartieri metterà in piazza antichi giochi di strada con i quali si fronteggeranno rappresentanti delle diverse zone di Torre del Greco: prima la corsa con i sacchi, poi il palo di sapone ed infine la rottura della Pignata. Ma non sarà soltanto folclore: un impegno speciale sarà rivolto alle associazioni che lottano contro i tumori. Per questo, ai giochi popolari che si svolgeranno nelle zone del centro storico, Piazza S.Croce, via B.V. Romano, via Roma e Salvator Noto, si affiancheranno spettacoli teatrali, una lotteria cittadina, dibattiti pubblici e serate di musica napoletana e italiana. Un progetto, quindi, che tende a costruire in città un evento benefico ma anche una possibile attrazione turistica, nonchè un appuntamento fisso da estendere, nei prossimi anni, anche a livello provinciale o regionale, affiancandosi e prendendo spunto da altre cittadine con una lunga tradizione in questo ambito. “Parte dell’incasso sarà devoluto all’associazione per la Lotta alla Neurofibromatosi”, spiega Vincenzo Porzio, responsabile del comitato Il Progresso e ideatore della manifestazione, illustrando il proposito benefico che ha ispirato la realizzazione del primo palio dei quartieri di Torre del Greco. “Insieme al dottore Michele Palomba, responsabile dell’associazione Nazionale per la lotta alla Neurofibromatosi e insieme ad alcuni sponsor e agli amici del direttivo del comitato Il Progresso, abbiamo pensato di creare un evento per valorizzare la città e per perseguire, insieme divertendoci, scopi benefici. Abbiamo preferito un palio dei quartieri, in quanto quelle delle contrade non è mai decollato e che non ha appassionato i torresi. Ma stavolta sarà diverso – promette Porzio – Da lunedì prossimo partirà già la raccolta dei fondi per la lotta alla neurofibromatosi e la ricerca dei materiali per l’organizzazioni dei Giochi di Torre del Greco”.

Giuseppe Mennella

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: